PCT. Interruzione servizi informatici settore civile modifiche correttive – Luglio 2020

La DGSIA comunica che saranno interrotti i servizi informatici del settore civile,  dalle ore 17:00 del giorno venerdì 24 luglio e sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del giorno lunedì 27 luglio c.a, per l’installazione di modifiche correttive.

L’interruzione è per tutti gli Uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, compresi i Giudici di pace, il Portale dei Servizi Telematici .

Rimarranno attivi i servizi di PEC e saranno, quindi, disponibili le funzionalità relative al deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.
Durante le summenzionate interruzioni programmate non sarà pertanto possibile consultare i fascicoli.

Per Magistrati e cancellieri non saranno disponibili i registri di cancelleria e quindi, non sarà possibile procedere all’aggiornamento dei fascicoli, all’invio dei biglietti di cancelleria e all’accettazione dei depositi telematici, né aggiornare i dati dei fascicoli.

Si rammenta che l’attività di manutenzione del Portale dei Servizi Telematici renderà indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile e, in particolare:

  • Il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • l’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • i pagamenti telematici compreso il pagamento del contributo di pubblicazione di un’inserzione sul Portale delle Vendite.

 

 

Seguici

STUDIO LEGALE MORZENTI - PATROCINANTE IN CASSAZIONE

Stefano Morzenti, Avvocato a Monza

 

Via Volta n. 8, Monza

C.F. MRZSFN78R06A818H P.IVA 06853110960

 

Tel. 039.9417185 - 347.1988848

avv.morzenti@avvocatostefanomorzenti.it

 

Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.