Comunicazioni importanti della Procura di Monza. Agli avvocati difensori, ai privati, alle forze dell'ordine.

La Procura della Repubblica di Monza comunica e ricorda agli avvocati difensori, ai privati e alle forze dell’ordine quanto segue, in ordine alle comunicazioni e agli atti da inviare alla Procura.

Per maggiori informazioni recarsi alla sezione Uffici – Ufficio Segreteria Centrale

 

DIFENSORI

Non è possibile ricevere istanze e nomine tramite posta elettronica anche se certificata.

Il deposito dovrà essere effettuato in formato cartaceo presso gli Uffici della Procura o con spedizione tramite servizio postale. (art. 333 c. 2 c.p.p. e Circolare Ministero Giustizia n. 2016.0204354.U del 11.11.2016)

 

PRIVATI

Non è possibile ricevere esposti, denunce, querele e istanze tramite posta elettronica anche se certificata e/o tramite posta ordinaria.

Occorre depositare gli atti in formato cartaceo presso gli Uffici della Procura presentandosi muniti di idoneo documento d’identità. ( art.333 c.2 c.p.p. e Circolare Ministero Giustizia n. 2016.0204354.U del 11.11.2016)

 

FORZE DELL’ORDINE

E’ vietato allo stato trasmettere notizie di reato o seguiti a mezzo di posta elettronica anche se certificata in assenza di specifica normativa in materia penale

Le CNR e i seguiti devono essere depositati in formato cartaceo presso l’Ufficio Ricezione Atti della Procura di Monza o spediti tramite servizio postale.

Per l’invio SUL PORTALE attenersi scrupolosamente alle direttive diramate dal Procuratore n. 274/18 del 27/2/18 e n. 144/18 del 6/2/18, qui allegate.

 

Download
Circolare n. 144-18.pdf
Documento Adobe Acrobat 397.7 KB
Download
Circolare n. 274-18.pdf
Documento Adobe Acrobat 589.6 KB

Seguici

STUDIO LEGALE MORZENTI - PATROCINANTE IN CASSAZIONE

Stefano Morzenti, Avvocato a Monza

 

Via Volta n. 8, Monza

C.F. MRZSFN78R06A818H P.IVA 06853110960

 

Tel. 039.9417185 - 347.1988848

avv.morzenti@avvocatostefanomorzenti.it

 

Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.