Avvocati. FAQ relative alla fatturazione elettronica redatte dal CNF in collaborazione con la Fondazione Italiana per l'Innovazione Forense

In allegato le FAQ relative alla fatturazione elettronica redatte dal CNF in collaborazione con il Gruppo di Lavoro  della FIIF - Fondazione Italiana per l'Innovazione Forense.

 

Che cos'è la fatturazione elettronica?

Chi è obbligato ad emettere la fattura elettronica?

L'avvocato in regime forfettario è tenuto ad emettere la fatturazione elettronica?

Devo necessariamente registrarmi presso l'Agenzia delle Entrate?

Che cos'è il Codice Destinatario e come lo ottengo?

Che cos’è il codice QR?

È importante registrare il proprio indirizzo telematico presso il quale si vogliono ricevere le fatture, nell’area “Fatture e Corrispettivi”?

Ci sono programmi gratuiti?

Il mio cliente è un privato e non ha la PEC, devo emettere la fattura elettronica anche nei suoi confronti?

Che codice devo usare se il destinatario non ha una PEC né un codice destinatario (fattura B2C)?

Se invio una fattura ad un privato, mi viene restituito dal sistema un messaggio di “Notifica di mancata consegna”: perché? Che cosa debbo fare?

I fornitori devono emettere la fattura elettronica anche nei miei confronti?

Ho ricevuto una fattura elettronica al mio indirizzo PEC: come faccio a leggerla, dal momento che è in formato .xml? Ci sono utility che consentono la lettura delle fatture elettroniche?

Ho sbagliato ad emettere una fattura elettronica: cosa devo fare?

Se il sistema mi rifiuta una fattura elettronica, la devo rifare con lo stesso numero o con un diverso numero progressivo?

Alla luce della nota del garante in merito alla fatturazione elettronica, cosa devo mettere come oggetto della fattura? Posso descrivere l'attività prestata (ad esempio giudizio di separazione)?

Come ha risolto Agenzia delle Entrate i rilievi mossi dal Garante Privacy?

Come devo trattare le fatture di acquisto datate 2018 ma ricevute nel 2019, non in formato elettronico, ma cartacee oppure via e-mail?

Nell’ambito della fattura elettronica è possibile l’uso della fattura differita anche in caso di emissione di avviso di parcella riportante la descrizione delle prestazioni fornite?

L’avvocato, anziché utilizzare l’indirizzo PEC iscritto presso il Reginde o l’INI PEC, può dotarsi di un altro indirizzo PEC da destinare esclusivamente alla fatturazione elettronica (per tutte le fatture sia da emettere che da ricevere)?

Come si dovrà assolvere agli obblighi di pagamento dell’imposta di bollo?

La fattura elettronica dovrà essere obbligatoriamente munita di firma digitale?

Perché dovrei firmare digitalmente una fattura elettronica B2B o B2C se non è previsto alcun obbligo?

Come si conservano “a norma” le fatture elettroniche?

Ci sono sanzioni per il mancato rispetto dell’obbligo di emettere fattura elettronica?

 

Download
FAQ in materia di fatturazione elettroni
Documento Adobe Acrobat 294.1 KB

Seguici

STUDIO LEGALE MORZENTI - PATROCINANTE IN CASSAZIONE

Stefano Morzenti, Avvocato a Monza

 

Via Volta n. 8, Monza

C.F. MRZSFN78R06A818H P.IVA 06853110960

 

Tel. 039.9417185 - 347.1988848

avv.morzenti@avvocatostefanomorzenti.it

 

Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.