Cassazione: Stop alla liquidazione dei compensi degli avvocati sotto i minimi

Stop alla liquidazione dei compensi sotto i minimi: la Cassazione con la pronuncia n. 2147/ 2018, pubblicata il 31 agosto 2018 e qui allegata, conferma la giurisprudenza in favore dell’equo compenso per gli avvocati.

 

Si rafforza così l’indirizzo della giurisprudenza che statuisce il divieto per il giudice di liquidare sotto i “minimi” il compenso professionale dell’avvocato: già nel 2015 e nel 2016 due sentenze di Cassazione e una della Corte di Giustizia Europea avevano riconosciuto l’illegittimità di compensi tali da «violare il decoro» della professione.

 

I nuovi parametri forensi, interpretano quindi correttamente la normativa già vigente e la stessa Cassazione conferma la loro legittimità, vietando definitivamente interpretazioni di comodo. 

Download
Ordinanza Cassazione 21487-2018 II Sez.
Documento Adobe Acrobat 168.6 KB

Seguici

STUDIO LEGALE MORZENTI - PATROCINANTE IN CASSAZIONE

Stefano Morzenti, Avvocato a Monza

 

Via Volta n. 8, Monza

C.F. MRZSFN78R06A818H P.IVA 06853110960

 

Tel. 039.9417185 - 347.1988848

avv.morzenti@avvocatostefanomorzenti.it

 

Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.