Ancora una settimana di sciopero per la magistratura onoraria

La magistratura onoraria - categoria determinante per il funzionamento della macchina della giustizia e che comprende quasi settemila laureati in legge - è ancora in sciopero.

Da oggi è iniziata l'astensione dalle udienze civili e penali e dalle altre attività d’istituto dei Giudici Onorari di Tribunale e dei Vice Procuratori Onorari e domani entreranno in sciopero anche i Giudici di Pace.

Le proteste, fanno sapere le organizzazioni di categoria, “continueranno sin quando il Governo, con decreto legge, non procederà alla stabilizzazione di tutti i magistrati in servizio. Mandiamo avanti il 60% delle pratiche civili e penali – afferma l”Unione Nazionale Giudici di Pace – e senza di noi la Giustizia in Italia collassa, come evidenziato da oltre 200 procuratori della Repubblica e Presidenti di Corti di Appello e Tribunali che hanno sollecitato il Ministro Orlando a garantire la permanenza in servizio e la stabilizzazione di magistrati precari che da 15, 20, 25 anni prestano servizio a tempo pieno negli uffici giudiziari e requirenti di primo grado".

La delicatezza della situazione e l’importanza del ruolo svolto dalla magistratura onoraria emergono dalle parole del Procuratore di Torino Armando Spataro e del membro del CSM, ex presidente dell’ANM e ex sostituto procuratore, Luca Palamara.

Secondo Armando Spataro, senza la magistratura onoraria molte Procure della Repubblica dovranno chiudere buona parte delle proprie attività; per Luca Palamara bisogna in qualche modo risolvere quello che sta diventando un precariato di Stato, attribuendo tutele innanzitutto previdenziali.

È possibile scaricare i comunicati di Feder.M.O.T (Federazione Magistrati Onorari di Tribunale) e unagipa (Unione Nazionale Giudice di Pace).

Download
deliberaastensione03022017.pdf
Documento Adobe Acrobat 65.9 KB
Download
proclamazione-sciopero-21-febbraio-25-fe
Documento Adobe Acrobat 82.4 KB

Seguici

STUDIO LEGALE MORZENTI - PATROCINANTE IN CASSAZIONE

Stefano Morzenti, Avvocato a Monza

 

Via Volta n. 8, Monza

C.F. MRZSFN78R06A818H P.IVA 06853110960

 

Tel. 039.9417185 - 347.1988848

avv.morzenti@avvocatostefanomorzenti.it

 

Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.